Assemblea annuale 2021

Domenica 11 luglio, all’ombra dei gelsi dell’agriturismo “I Muretti” di Montecolombo, si è svolta la 10ma assemblea annuale dell’Associazione Api Rimini e Montefeltro.

Il presidente ha relazionato sullo stato della…mancata produzione, un po’ come in tutta la penisola è stata deludente. Purtroppo le produzioni sono in calo costante e inesorabile ormai da quasi 10 anni e occorre prenderne atto. Immaginare di fare apicoltura redditizia è ormai sempre più un’ illusione.

Leggi tutto “Assemblea annuale 2021”

Corso di introduzione all’apicoltura

L’associazione Api Rimini e Montefeltro organizza un corso di introduzione all’apicoltura. Il percorso prevede una serie di lezioni teoriche e diverse lezioni pratiche in apiario. Sarà poi necessario partecipare a degli stage, ovvero delle giornate di lavoro vero e proprio con gli apicoltori che partecipano al progetto. Si parte con l’acquisto di un libro di apicoltura “Le api” di Alberto Contessi sulla base del quale si svolgeranno le lezioni teoriche e pratiche.

Leggi tutto

Alla ricerca di quel melario in più

Confronto sulla produzione di miele fra Ligustica e Buckfast

Negli ultimi anni in Italia si è diffuso l’utilizzo di api non autoctone.

In certe Regioni la diffusione è tale da precludere agli apicoltori la possibilità di fare riprodurre liberamente le proprie api regine mantenendo le caratteristiche originarie della sottospecie.

Gli utilizzatori di queste api all’inizio hanno diffuso la voce secondo la quale le produzioni sarebbero maggiori. Qualche collega addirittura raccontava che con le Buckfast produceva un melario in più!

Leggi tutto “Alla ricerca di quel melario in più”

auto formazione 2021

Anche quest’anno sono previsti incontri di auto aggiornamento, naturalmente al momento gli incontri saranno solo online, non possiamo fare altrimenti. Iniziamo con l’allevamento di api regine per le necessità aziendali, continuiamo con la gestione del nido sul tema dei favi costruiti naturalmente dalle api per passare ad esperienze diverse sui blocchi di covata per la gestione della sanità delle colonie. Ecco il programma:

Leggi tutto “auto formazione 2021”

Comportamento igienico

Il comportamento igienico nelle api da miele è una caratteristica ereditaria delle singole api operaie che conferisce resistenza a livello di colonie contro varie malattie della covata. Le operaie igieniche rilevano e rimuovono la covata morta o malata dalle cellule sigillate. Tuttavia, questo comportamento è piuttosto raro, con solo il 10% circa delle colonie non selezionate che mostrano alti livelli di igiene. 

Leggi tutto “Comportamento igienico”

Aggiornamento restrizioni

Sono in vigore dal 10 marzo le nuove misure per il contenimento del diffondersi del virus Covid-19. Il provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale estende le misure già inserite nel Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. 

Tali disposizioni sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

È disponibile il modulo di autodichiarazione per gli spostamenti predisposto dal dipartimento di Pubblica Sicurezza.

Limitazioni agli spostamenti DCPM 08/03/2020

A seguito delle misure di prevenzione di contagio dell’influenza causata dal covid-19

si comunica che :

Per recarsi nei propri apiari, anche fuori dalla zona rossa, è necessario dotarsi di una autocertificazione con dichiarato: “Il sottoscritto di professione apicoltore dichiara di dirigersi esclusivamente nei propri apiari denunciati col numero di allevamento XXXXXXX rilasciato dalla AUSL di XXXXXXX al fine di accudimento degli animali, rispettando le direttive imposte da DCPM del 08/03/2020 ART.1 Comma 2”

Attenzione, è consigliabile portarsi dietro la prova che andate in un vostro apiario, tale prova è costituita dall’ “elenco attività” scaricabili dall’anagrafe apistica.

Un po di caffeina allunga la vita delle api e combatte il Nosema ceranae

Fitochimici dietetici, longevità delle api da miele e tolleranza ai patogeni

Elisa Bernklau , 1Louis Bjostad , 1Alison Hogeboom , 2Ashley Carlisle , 3 e Arathi HS2,*Informazionisull’autore Note sull’articoloInformazionisul copyright e sulla licenzaDisclaimerQuesto articolo è stato citato da altri articoli in PMC.

Astratto

La continua perdita di habitat naturali costituiti da praterie autoctone e macchie di fiori selvatici sta riducendo le diverse fonti di polline, nettare e sostanze fitochimiche disponibili per le api bottinatrici. Abbiamo studiato gli effetti di quattro fitochimici: caffeina, acido gallico, kaempferolo e acido p- cumarico, sulla sopravvivenza e la tolleranza ai patogeni nell’ape europea, Apis mellifera (L.). 

Leggi tutto “Un po di caffeina allunga la vita delle api e combatte il Nosema ceranae”